• Collaborazione con le Facoltà Universitarie

    Collaborazione con le Facoltà Universitarie nella presentazione agli studenti delle varie tematiche nell’ambito farmaceutico e settori affini.

DELEGAZIONI

I Delegati Regionali, nel rispetto delle norme statutarie , sono nominati dal Consiglio Direttivo su proposta del Presidente. Rappresentano l’AFI nel territorio di competenza, propongono e attuano iniziative a carattere locale, assicurano i collegamenti con gli Organi Associativi.

Coordinatore GianCarlo Rugginenti – per contatti: segreteria AFI segreteria@afiscientifica.it

I DELEGATI

Delegati Regionali:

Piemonte, Valle d’Aosta Simone Cossari
Liguria Pasquale Pantisano
Lombardia Giovanni Boccardi
Veneto, Trentino, Alto Adige Roberto de Luca
Friuli, Venezia Giulia Fabio Carli
Emilia Romagna Eugenio Cusimano
Marche Pasquale Anastasio
Toscana Orsolina Russello
Umbria Michele Panzitta
Lazio Massimo Cavalieri
Abruzzo, Molise Vittorio Tonus
Campania Toni Valente
Puglia, Basilicata Sergio Fontana
Calabria, Sicilia Tiziana Pecora
Sardegna Anna Maria Fadda

AFI, per mantenere un elevato livello di qualità dei servizi che offre ai propri Soci, assume l’impegno di gestire quanto sotto espresso nella sua organizzazione.

Il rispetto verso i propri Soci è un asse portante per tutta l’Associazione. L’attenzione alle necessità individuali, l’ascolto e la risposta ai suggerimenti ed alle critiche, la flessibilità, insieme alla qualità dei servizi erogati, sono obiettivi primari, che tutto il personale direttivo ed operativo AFI persegue.

  • La posizione Internazionale

    L’AFI collabora attivamente con le Associazioni comunitarie e con altre Associazioni di categoria; partecipazione direttamente o tramite la presenza di propri associati alle più significative manifestazioni internazionali.

  • La posizione Nazionale

    L’AFI per il rilevante numero di associati, per la sua ampia gamma di attività e per la serietà e professionalità con cui ha sempre operato, può essere considerata la più rilevante associazione culturale che operi nell’ambito farmaceutico italiano. Tali caratteristiche ne hanno determinato la posizione di interlocutore affidabile da parte di altre Associazioni ed Enti settoriali e da parte di qualificati funzionari del Ministero della Salute e di AIFA.